Perché su internet si trova una grande quantità di pubblicità relativa ad integratori alimentari?

"Per la pubblicità di alimenti e integratori non c’è un iter autorizzativo, per cui è facile essere ""bombardati"" da pubblicità a volte ingannevoli; la conformità del messaggio pubblicitario alla normativa vigente è totalmente affidata alla responsabilità del titolare del prodotto. I controlli delle autorità avvengono direttamente sul mercato e i richiami, le sanzioni amministrative e i procedimenti penali sono frequenti in questo settore. Le autorità coinvolte nella vigilanza e nel controllo sono il Ministero della Salute, l’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) e i carabinieri dei NAS (Nucleo Antisofisticazioni e Sanità)."